+39 06 77591192 info@herzog.it

Roma

1° SEMESTRE 2018

Ho seguito a Roma la 27^ edizione del corso Lavorare nella Comunicazione. È stata un’esperienza molto stimolante perché il corso offre una panoramica sulle diverse sfaccettature del mestiere dell’addetto stampa e i docenti sono competenti e disponibili. In particolare, ho avuto modo di conoscere le mansioni dell’addetto stampa politico, istituzionale, aziendale ed editoriale, senza tralasciare le responsabilità del freelance. Ho poi appreso la struttura del comunicato stampa e le regole da seguire quando si scrive per il web. Ho trovato molto interessanti anche le lezioni sui social media e il laboratorio di “Public Speaking e comunicazione efficace”.

Il corso offre per ogni argomento le nozioni di base, ma il primo giorno di lezioni è fornita una ricca bibliografia utilissima ad approfondire i temi trattati.

Sara

 

Ho frequentato a Roma la 27° edizione del corso Lavorare nella comunicazione e ritengo che sia ben strutturato e completo, in quanto vengono considerate le varie tipologie di ufficio stampa. Gli insegnanti sono tutti molto competenti e alla mano. Tuttavia, forse proprio a causa della gran quantità di argomenti affrontati, spesso si è trattato per lo più di fornire degli spunti, comunque molto utili, sulle varie competenze che un addetto stampa dovrebbe avere. Mi è piaciuta molto la parte dedicata alla gestione dei social con Alessio Postiglione e quella relativa all’ufficio stampa politico-istituzionale, mentre ho gradito di meno quella dell’ufficio stampa editoriale, ma per una mia preferenza personale riguardo le tipologie. Nel complesso mi sono trovata molto bene, sia con i colleghi che con gli insegnanti e, al termine del corso, sono stata quasi subito contattata da due uffici stampa per svolgere uno stage.

L.V.

“Questo corso, su cui all’inizio avevo qualche dubbio, si è rivelato presto un’esperienza intensa, piacevole e fruttuosa. Insegnanti preparati, lezioni coinvolgenti e immediato contatto post-corso con agenzie per stage. La spesa è valsa l’impresa!”

Firmato

 

Ho frequentato a Roma la 27^ edizione del corso Lavorare nella Comunicazione cominciando le lezioni spinta dalla curiosità e dalla voglia di approfondire questo settore per me in parte sconosciuto. Un corso che unisce l’aspetto teorico a quello pratico con continue esercitazioni proposte dai docenti, puntualmente corrette e commentate in classe, adatto anche a chi non ha mai avuto esperienze nel campo della comunicazione. Grazie alla professionalità degli insegnanti, alla loro preparazione e disponibilità, mi reputo davvero soddisfatta di questa esperienza.

R. I.

 

Un corso svolto da professionisti destinato ai professionisti o agli aspiranti tali. Tutti gli insegnanti hanno dei curriculum di rilievo non mondo dell’editoria e della traduzione, sono in grado di rispondere a esigenze di carattere pratico e di formare i corsisti per l’ambiente lavorativo reale. Trovo che il laboratorio, sebbene gli appuntamenti non siano stati moltissimi, sia riuscito a fornirmi una panoramica completa dei generi letterari e delle problematiche connesse. Questo corso consente di apprendere nozioni, pratiche e trucchi del mestiere, che altrimenti occorrerebbero anni per conquistare, mi sento di consigliarlo sia a chi ha già un po’ di esperienza nel campo della traduzione sia a chi sta pensando di iniziare. Credo di esserne uscito con un bagaglio di conoscenze decisamente migliore di quello con cui vi sono entrato.

Gianluca

 

Ho seguito a Roma la 29^ edizione del corso di traduzione letteraria, organizzato dalla Herzog Agenzia Letteraria. Ho apprezzato particolarmente le lezioni teoriche iniziali con professionisti dell’editoria a rotazione, a raccontarci le loro esperienze nel settore. A mio avviso, il laboratorio pratico di traduzione, affidato ad un unico insegnante, trarrebbe invece un maggiore giovamento da una analoga rotazione di professionisti, in modo che i corsisti si confrontino con punti di vista differenti. In generale, raccomando il corso a chi desidera avvicinarsi alla professione di traduttore.

Valerio Viale

 

Sono entusiasta di aver partecipato alla 29^ edizione del corso di traduzione letteraria tenutosi a Roma. L’organizzazione è ottima, gli insegnanti preparati e disponibili. Le lezioni di laboratorio si sono rivelate utilissime per comprendere meglio i meccanismi della traduzione in sè, mentre le lezioni introduttive rendono più chiaro il funzionamento complessivo del mondo dell’editoria. Lo consiglio vivamente a chiunque abbia la passione per la scrittura e la traduzione. Le persone incontrate sono state occasione di arricchimento e le traduzioni svolte perfezionano le conoscenze e le competenze necessarie in quest’ambito.

Francesca Bertini

 

Ho seguito la 29^ edizione del corso di traduzione letteraria a Roma e sono rimasta molto soddisfatta.

I docenti, tutti professionisti nel campo dell’editoria, sono competenti e disponibili e offrono un’idea chiara sul funzionamento del settore. Ho trovato particolarmente interessanti e utili le ore di laboratorio: ogni traduzione viene infatti corretta individualmente e i passaggi più problematici sono poi discussi in classe. Molto utile anche la lezione dedicata a come presentare il proprio lavoro a una casa editrice. Le teorie della traduzione sono affrontate velocemente ma offrono un buono spunto per approfondire gli argomenti trattati attraverso lo studio individuale.

Lo consiglio a chiunque sia alla ricerca di un corso che offra un approccio pratico e professionale al lavoro di traduttore.

Fabiana B.

 

“Lavorando de facto come traduttrice letteraria, ma non conoscendo quasi per nulla il mondo dell’editoria, ho seguito a Roma la 29^ edizione del corso di traduzione letteraria. Il corso mi è servito molto a capire come funziona una casa editrice e i meccanismi che la animano e vi sono dietro. I laboratori sono interessanti e possono rivelarsi utili a chi vorrebbe approcciarsi a questo ambiente. Gli insegnanti sono stati tutti molto gentili e disponibili, mi ritengo molto soddisfatta del corso e lo consiglio!”

Federica Battaglia

 

La cosa più importante che mi ha insegnato il corso di traduzione letteraria Herzog (io ho frequentato la ventinovesima edizione a Roma) è che una buona traduzione amalgama due ingredienti: l’esigenza della leggibilità in italiano e il rispetto dello stile dell’autore. Manganelli ci ha chiarito questo concetto guidandoci tra narrativa e saggistica, tra scrittori memorabili e scrittori commerciali, perché un bravo traduttore dev’essere in grado di affrontare un po’ tutti i testi. Utili i consigli di Castelvecchi sull’atteggiamento e sull’approccio giusti da adottare nel mondo del lavoro. Terminate le esercitazioni, indispensabili per fare pratica, mi accingo ora a entrare in contatto con l’editore segnalatomi. ¡Suerte!, anche a tutti i futuri allievi di Herzog. Corso consigliato.

Fabrizio Zolli

 

Ho seguito la 29^ edizione del corso di traduzione letteraria a Roma. Mi sono trovato benissimo, in un ambiente di dialogo e apertura dove conoscenze teoriche relative sia al mondo della traduttologia che a quello dell’editoria si legano coerentemente con prove pratiche di traduzione in cui si impara a chiarificare il rapporto tra soggetto e testo, grazie anche alla varietà dei testi stessi e alla grande preparazione dei docenti. Un’esperienza di grande valore per qualsiasi traduttore o aspirante tale.

F.B.

 

Ho frequentato a Roma la 29^ edizione del corso di traduzione letteraria e sono rimasta pienamente soddisfatta. Mi ero già cimentata in passato, grazie a studi linguistici, con traduzioni di vario genere e desideravo da tempo poter approfondire l’esperienza. Ignoravo molto del mondo dell’editoria e tutti gli insegnanti si sono dimostrati non solo all’altezza ma anche in grado di far comprendere a pieno e in modo immediato una realtà spesso estranea per chi non ne abbia conoscenza diretta. Tutte le lezioni sono state davvero illuminanti ma ciò che davvero mi ha stimolata e messa alla prova sono stati i laboratori di traduzione dove, grazie soprattutto alla competenza del docente, ho potuto chiarire molti dubbi sulla metodologia di traduzione. Il corso ha sicuramente rafforzato la mia volontà di proseguire questa strada e mi ha messo davanti a possibilità concrete. L’esperienza è stata dunque molto positiva e la consiglio a tutti.

Alessandra

 

Ho frequentato a Roma la 29^ edizione del corso di traduzione letteraria organizzato dall’Agenzia Letteraria Herzog, avvicinandomi a questo settore da neofita ma con grande passione. Al termine di questa esperienza, della quale sono pienamente soddisfatta, posso dirmi sicuramente più motivata e più preparata sotto molti aspetti. Il corso è articolato in lezioni teoriche, che offrono una panoramica sul mondo dell’editoria, sul funzionamento delle case editrici e su come proporsi a esse e sugli aspetti teorico-pratici dell’attività di traduzione, e in un laboratorio di traduzione che consente di esercitarsi su varie tipologie di testi. Tutte le lezioni risultano molto utili e interessanti. I docenti sono competenti e disponibili e offrono vari punti di vista all’interno del mondo editoriale.

Valeria

 

Ho frequentato la 34^ edizione del corso di editoria “Lavorare in editoria. Il consulente letterario e il redattore nelle case editrici. Dal cartaceo all’ebook” organizzato dall’Agenzia Letteraria Herzog. Un’esperienza che consiglio sia a chi vuole intraprendere una carriera nel mondo dell’editoria, sia a chi è semplicemente curioso di conoscere cosa c’è dietro le quinte del lungo processo di creazione del libro. Docenti competenti e soprattutto molte esercitazioni pratiche che consentono di misurarsi con le molte problematiche che precedono l’uscita dei testi in libreria.

Firmato

 

Ho seguito il corso per conoscere più da vicino il mondo editoriale che mi ha sempre affascinata, ma che non avevo mai avuto occasione di approfondire, vedendolo come un’opportunità per inserirmi in ambito lavorativo in questo settore e incrementare il mio bagaglio di conoscenze. Il corso offre una panoramica generale delle varie figure professionali di cui si compone il mondo editoriale e delle loro competenze, descrive la complessa filiera di produzione e distribuzione del libro; inoltre coniuga l’aspetto teorico delle lezioni frontali con una serie di esercitazioni pratiche che possono essere considerate dei validi strumenti di apprendimento in grado di fornire una metodologia di revisione del testo e un’opportunità per verificare sul campo sia le attitudini dei corsisti sia l’efficacia comunicativa dei loro elaborati.

Sono molto soddisfatta dei contenuti delle lezioni e dei materiali didattici di supporto, ma anche della competenza dei docenti e della loro disponibilità. Voglio inoltre sottolineare la grande professionalità di chi ha organizzato il corso, sempre attento alle esigenze dei partecipanti.

Rita Fermanelli

 

Ho frequentato la  34^ edizione del corso di editoria a Roma e ne sono rimasta completamente soddisfatta. Il corso si articola in diverse lezioni di carattere teorico e pratico durante le quali vengono efficacemente presi in esame i diversi aspetti del processo editoriale.La varietà degli argomenti trattati unitamente alla competenza e alla professionalità dei docenti offrono ad ogni corsista un’interessante panoramica sul mondo dell’industria libraria e gli consentono di comprendere i meccanismi che ne regolano il funzionamento. Consiglio vivamente a tutti coloro che desiderano muovere i primi passi nel campo dell’editoria di intraprendere questa straordinaria esperienza!

Amina Al Kodsi

 

Ho partecipato alla 34^ edizione del corso di editoria a Roma, organizzato dall’agenzia letteraria Herzog. Mi sono avvicinato come un semplice amanti di libri, curioso di conoscere il mondo che c’è alle spalle e ne sono uscito sicuramente più arricchito e motivato. Il corso è ben strutturato, i docenti sono puntuali e disponibili e rendono le lezioni interessanti e mai superflue. Anche la strutturazione in quattro ore settimanali consente, a chi come me era già impegnato in attività lavorative, di gestire al meglio gli impegni con gli incontri e le prove scritte che vengono via via sottoposte. Una bella esperienza che consiglio a tutti gli interessati al settore dell’editoria.

A.L.

 

Ho seguito la 34^ edizione del corso di editoria “Lavorare in editoria. Il consulente letterario e il redattore nelle case editrici. Dal cartaceo all’ebook” organizzato dall’Agenzia Letteraria Herzog, svoltosi a Roma dal 26 marzo al 31 maggio 2018. Ho potuto pertanto apprezzare la grande professionalità dei docenti coinvolti nell’iniziativa, che sono riusciti a trasferirci con grande efficacia e in soli due mesi una serie di nozioni teoriche e pratiche di estremo interesse per chi coltivi il sogno di inserirsi professionalmente nel mondo dell’editoria.

Maurizio Centi

 

2° SEMESTRE 2017

Ho iniziato il corso nel periodo di dicembre. Il campo della traduzione è la mia passione da anni ormai. Ho avuto modo di conoscere professori con un’ampia preparazione. Gli argomenti trattati sono stati affrontati con semplicità ed efficacia. I laboratori sono stati utili e per nulla noiosi.

Firmato

 

Ho seguito a Roma la 28° edizione del corso “Il lavoro del traduttore letterario” dell’Agenzia Letteraria Herzog. Gli argomenti del corso includono sia gli aspetti teorici sia pratici relativi al processo di traduzione.  Inoltre è stata anche prestata molta attenzione al funzionamento delle case editrici e a come proporsi a esse.

Matteo D’Evangelista

 

“Ho frequentato la 26^ edizione del corso di formazione della Herzog“Lavorare nella Comunicazione”a Roma.

Il percorso formativo è ben strutturato e abbraccia in modo approfondito una serie di argomenti. I corsisti hanno la possibilità di ricevere nozioni su diversi aspetti del lavoro di ufficio stampa. Le lezioni si sono concentrate sul campo editoriale e politico senza tralasciare il web writing e il public speaking essenziali se si vuole intraprendere questa professione. Gli incontri sono tenuti da professionisti del settore che ci hanno fornito la loro esperienza diretta nel campo della comunicazione. A fine corso ai più meritevoli vengono forniti dei contatti per effettuare stage all’interno di aziende operanti nel settore. Sta ai singoli allievi sfruttare al meglio il corso e le opportunità che gli vengono fornite”.

F.B.

 

Ho seguito a Roma la 28^ edizione del corso di “Il lavoro del traduttore letterario”,e l’ho trovato molto ben strutturato. L’alternanza di lezioni teoriche e pratiche con vere e proprie testimonianze di editori e traduttori permette di avere un’idea chiara del funzionamento del settore. Molto utili anche i suggerimenti pratici per chi intende avvicinarsi alla traduzione letteraria. Lo consiglio vivamente.

Francesca

 

“Ho seguito a Roma la 28^ edizione del corso di “Il lavoro del traduttore letterario”e sono rimasta abbastanza soddisfatta. Inizialmente ero un po’ scettica sul numero delle lezioni, ma mi sono presto ricreduta in quanto sono state sufficienti a fornire la giusta preparazione teorica e pratica, nonostante avrei forse apprezzato un numero maggiore di laboratori. Questi ultimi sono infatti molto utili, permettono di entrare in un’ottica di attenzione al dettaglio, alle parole, che non pensavo ci fosse dietro una traduzione (parlando da principiante); ci si rende davvero conto di quanto sia impegnativo come lavoro. I docenti sono tutti molto competenti, provengono da diverse realtà e offrono diversi punti di vista. Nel complesso una bellissima esperienza, divertente, ho conosciuto persone con la mia stessa passione con cui confrontarmi e ho imparato davvero molto.Un corso sicuramente da consigliare, completo, che inoltre offre contatti utili per proseguire il percorso.”

E.D.

 

Ho frequentato la 33a edizione del corso di formazione editoriale “Lavorare in editoria. Il consulente letterario e il redattore nelle case editrici. Dal cartaceo all’ebook”. E’ stata un’esperienza interessante in quanto mi ha permesso di comprendere meglio cosa c’è dietro la creazione di un libro. Lo consiglio vivamente a tutti coloro che vogliono conoscere più da vicino il mondo editoriale. Il corso è ben strutturato, lezioni frontali ed esercitazioni, e i docenti sono preparatissimi e soprattutto molto disponibili.

Francesca Giovannoli

 

“Quest’anno ho partecipato alla 33^ edizione del corso Lavorare in editoria organizzato dall’agenzia letteraria Herzog di Roma. Il corso mi ha permesso di individuare dettagliatamente le varie mansioni professionali del mondo editoriale, di cui un giorno spero di entrare a far parte. Le lezioni sono state illuminanti, piene di contenuto e mi hanno permesso anche di esaminarmi dal punto di vista pratico, dal momento in cui erano previste svariate esercitazioni. Inoltre i docenti mi sono sembrati molto validi, disponibili ed esperti nel loro lavoro. Consiglio dunque vivamente questo corso a chiunque voglia lavorare in editoria o avere idee più chiare sul mondo editoriale.”

Alice Baldelli

 

Ho da poco concluso la frequenza della 33 ͣ edizione del corso “Lavorare in editoria” ̶ organizzato dall’agenzia letteraria Herzog   ̶   di cui non posso che ritenermi soddisfatta in virtù di come è stato pensato, strutturato, organizzato e gestito dalla responsabile –Francesca Buratti- e dai diversi insegnanti. Nel tempo conciso di due mesi, infatti, il corso non solo ha offerto una panoramica completa del mondo editoria – dall’organizzazione della casa editrice alla veste tipografica del suo prodotto finito, ossia il libro ̶ ma, soprattutto, superate le preliminari e doverose nozioni, ha fornito concrete modalità di approccio, inserendo gradualmente il corsista nella pratica continua delle precipue mansioni richieste: dall’esercizio ricorrente e stimolante della correzione di bozze all’immersione nell’editing “profondo”, con la valutazione di testi inediti.

Non sono mancate, poi, prove di comunicato stampa, di editing transculturale e incontri con importanti editori (Alberto Castelvecchi, Sergio Bianchi, Francesco Giubilei, Ginevra Bentivoglio) pronti a rispondere a qualsiasi domanda e curiosità, ma, soprattutto, a fornire i giusti riferimenti giuridici e fiscali: da come si apre una casa editrice fino al contratto di edizione. La cifra caratteristica del corso è consistita proprio nella competenza e nella disponibilità dei docenti, desiderosi di interagire, stimolare e colmare ogni esigenza del discente al fine d’immetterlo, rapidamente e con opportuni strumenti, nell’affascinante mondo dell’editoria. Al termine del corso i più meritevoli sono stati messi in contatto con diverse case editrici presso cui effettuare stage formativi. Consiglio questo corso a chiunque voglia mettersi alla prova per sperimentare le proprie attitudini e capacità in un settore, quello dell’editoria, che, spesso, si conosce solo “dall’esterno”.

M.P.

 

Ho preso parte alla 33° edizione del corso “Lavorare in editoria” tenutosi a Roma e non posso che esserne molto soddisfatta. Il programma è ben strutturato e curato nei dettagli, i professori (che non son altro che dei professionisti nel campo editoriale) sono chiari e disponibili al dialogo. Le prove sostenute a casa e corrette in classe sono fondamentali per un apprendimento pratico della materia.  Quando decisi di scegliere un corso di questo genere, scelsi l’agenzia letteraria Herzog sia per il nome e la fama, sia per i prezzi accessibili a tutti. Dunque, in sostanza, credo che sia il miglior trampolino di lancio per chi voglia intraprendere questo percorso professionale.

Chiara Di Luigi

 

«Per fare un buon libro ci vuole un autore geniale e una casa editrice che se ne prenda cura con amore e convinzione. Un libro non è un post o una notizia dell’ultimo minuto che bisogna pubblicare il più in fretta possibile. E non basta un algoritmo a produrlo o a sceglierlo. Quello che è stampato in un libro deve resistere nei decenni». Lo ha affermato di recente Stefano Mauri.  Una casa editrice questo lo sa, lo fa. Io forse prima lo immaginavo, ma adesso, al termine di questa espeirienza, posso dire di averne la certezza. Ho frequentato la 33^ edizione del corso “Lavorare in editoria” organizzato dalla Herzog e ho conosciuto professionisti seri e appassionati del loro lavoro, oltre che estremamente disponibili. Il corso si struttura in incontri bisettimanli di due ore circa. Essi, come un viaggio, permettono di entrare e comprendere la realtà editoriale odierna, di scoprire le diverse fasi di realizzazione di un libro, il funzionamento e i ruoli di una casa editrice.  Particolare attenzione è dedicata all’acquisizione di competenze per poter concretamente collaborare successivamente con una casa editrice o un’agenzia editoriale: dalla correzione di bozze, all’editing, all’ufficio stampa, alla valutazione di un’opera inedita. Le diverse attività sono approfondite a livello teorico ma soprattutto sperimentate fattivamente attraverso una o più esercitazioni pratiche. I corsi devono insegnare e soprattutto insegnare a saper fare per poter lavorare. Questo sicuramente lo fa.

Giovanna Rossi

 

Dall’ottobre al dicembre 2017 ho frequentato la 33esima edizione del corso di formazione editoriale tenuto dall’agenzia letteraria Herzog (sede di Roma), e ne sono rimasta particolarmente soddisfatta. Per chi ha ancora poca esperienza con il mondo editoriale, o è appena uscito da una formazione universitaria (ma non può permettersi di sostenere le spese, decisamente troppo esose, di un master in editoria), il corso rappresenta una valida alternativa teorica e pratica.I docenti sono estremamente competenti e disponibili, e le lezioni (quasi sempre accompagnate da prove pratiche da svolgere a casa o in classe) risultano particolarmente stimolanti. A fine corso, sulla base della valutazione delle singole prove effettuate, potrebbe esservi proposto uno stage/prove redazionali presso le case editrici o i service editoriali che collaborano con la Herzog. Consiglio, dunque, vivamente il corso a chiunque voglia iniziare a muovere i primi passi in questo ambito avvicinandosi in maniera tangibile al mondo dell’editoria (partendo dal presupposto che non è facile entrarvi).

Ambra

 

1° SEMESTRE 2017

 

Ho frequentato la 25^ edizione del corso di formazione della Herzog di Ufficio Stampa tenutosi a Roma nel 2017.

Sono rimasta davvero soddisfatta da questo corso, soprattutto per la varietà di argomenti che sono stati trattati; infatti la Herzog propone ai suoi allievi una preparazione in diversi campi dell’ufficio stampa, che vanno da quello editoriale, a quello politico, toccando inoltre sessioni di web writing ed altre di public speaking. Il tutto è reso ancora più interessante dal fatto che le lezioni sono tenute da professionisti del settore competenti e stimolanti, che a fine corso hanno proposto a noi allievi un tirocinio nel campo dell’ufficio stampa che più ci interessava.

Ho apprezzato molto le esercitazioni ed i lavori di gruppo, che ci hanno aiutato a creare un clima davvero piacevole tra noi corsisti durante le lezioni, e la grande disponibilità di tutti i docenti.

Ilaria

 

È stata un’esperienza molto interessante e stimolante (25^ edizione corso Roma ufficio stampa, ndr), ottima infarinatura e organizzazione. La rifarei!

Stefania

 

L’esperienza di formazione con l’agenzia letteraria Herzog per “Addetto ufficio stampa” è stata davvero intensa e stimolante. In primo luogo perché mi ha dato la possibilità di acquisire strumenti di lavoro nuovi che in parte ho da subito messo in pratica con successo. In secondo luogo perché mi sono potuta confrontare con altre persone di realtà del tutto differenti dalle mie, cogliendo così nuovi spunti e nuove prospettive su situazioni di comune problematicità. Un corso ben strutturato e organizzato; gli insegnanti,sempre disponibili, professionisti davvero competenti che hanno espresso sempre con chiarezza e in modo esplicativo le varie tematiche del corso rendendo le lezioni piacevoli da seguire con una continua voglia di partecipazione attiva e un grande coinvolgimento! Ottimo il continuo stimolo alla realizzazione personale e professionale.

Francesca

 

Ho partecipato alla 25esima edizione del corso dell’agenzia letteraria Herzog per addetto all’ufficio stampa tenutosi a Roma tra l’aprile e il giugno del 2017. Nel partecipare a tale corso il mio obiettivo principale era non solo quello di conoscere le caratteristiche di un vero e proprio mestiere, vale a dire quello dell’addetto all’ufficio stampa, ma anche quello di ampliare le mie conoscenze tecniche in merito ad una comunicazione efficace.

In piena onestà, posso affermare che entrambi gli obiettivi sono stati raggiunti. I docenti, infatti, si sono mostrati persone esperte e capaci del settore e molti sono gli elementi nuovi che ho potuto aggiungere al mio bagaglio culturale, elementi per nulla fine a se stessi ma utili per avere un maggior rilievo sul mercato del lavoro.

Apprezzabile anche la disposizione dei giorni e degli orari in cui si sono tenute le lezioni del corso, organizzate in maniera tale da facilitare la presenza anche di coloro che nel frattempo avessero da degli impegni lavorativi, nonché un prezzo di partecipazione al corso accessibile e pagabile in due rate.

In conclusione, posso sostenere che la mia esperienza è stata piuttosto positiva. Naturalmente, non ci si può aspettare che Herzog fornisca per ogni suo allievo certezze sul fatto che al corso seguirà sicuramente e immediatamente una certa carriera lavorativa. In tal senso, Herzog è in grado di offrirci un’apprezzabile e credibile opportunità, ma poi sono gli allievi che devono cercare di sfruttare al meglio tale opportunità.

G.G.

 

Ho seguito aRoma il corso di ufficio stampa, giunto alla sua 25^ edizione,  organizzato dall’agenzia Herzog e mi sono trovata veramente molto bene. L’ho scelto perché fin da subito mi ha incuriosito il programma, davvero ben strutturato e che si sofferma su tutti gli aspetti e le sfaccettature che riguardano la figura dell’addetto stampa, non solo con la mera teoria ma dando ampio spazio alle esercitazioni pratiche. Ed, infine, un corpo docenti fatto di professionisti del settore molto variegato, ognuno con delle peculiarità ed esperienze diverse.

Ogni lezione è stata una nuova scoperta, un conoscere, scoprire e scoprirsi mettendosi alla prova sotto la guida dei docenti che sono stati a nostra totale disposizione su tutto. Abbiamo studiato ed indagato la figura dell’addetto stampa in lungo ed in largo, dalle mansioni più tradizionali fino alla contaminazione dei ruoli con l’avvento di internet. Abbiamo provato, sperimentato ed imparato sul campo tramite le esercitazioni che ci hanno fatto capire e toccare con mano cosa significa scrivere un comunicato stampa ma non solo.

Tutte le mie aspettative sono state soddisfatte e superate. Un corso preciso e puntuale che mi insegnato le basi ed i trucchi di questo mestiere permettendomi di avere una formazione davvero completa nel campo della comunicazione. Ma non solo. Mi ha permesso di confrontarmi con gli altri corsisti, con realtà e pensieri diversi e non per ultimo conoscere delle persone speciali.

Francesca Bloise

 

Ho seguito a Roma la 27^ edizione del corso sul lavoro del traduttore letterario. Le lezioni teoriche forniscono una buona infarinatura sul mondo dell’editoria, sui diversi ruoli all’interno della casa editrice e insegnano agli aspiranti traduttori letterari come rapportarsi con gli editori. Particolarmente utili sono stati i laboratori settimanali di traduzione , che grazie a esercitazioni impostate su vari registri letterari mi hanno permesso di capire quale tipo di testi è più vicino alla mia sensibilità di traduttore. Un’esperienza positiva che consiglierei a chi già conosce il mondo editoriale e ha scelto di inseguire la passione per la traduzione e trasformarla nel proprio lavoro.

M.P.

 

Ho seguito a Roma la 27^ edizione del Corso di traduzione letteraria. L’ho trovato molto ben organizzato e strutturato. I docenti, tutti del settore, sono preparati e professionali, sia per la parte teorica che per quella pratica di laboratorio. Le lezioni sono molto interessanti e soprattutto ricche di suggerimenti pratici per chi vuole avvicinarsi e dedicarsi alla traduzione letteraria. Esperienza, nel complesso, molto positiva. Corso altamente consigliato.

Monica Landini

 

“Ho frequentato a Roma la 27^ edizione del corso di traduzione letteraria. La traduzione è sempre stata la mia passione, e grazie a questo corso sono riuscita a conoscere in concreto il lavoro del traduttore. E’ stata una bellissima esperienza: il corso è organizzato molto bene, le lezioni sono interessanti e stimolanti. In particolare, i laboratori e le esercitazioni a casa riescono a metterti alla prova e a verificare la tua preparazione e inclinazione a tradurre. I docenti sono preparati e molto disponibili, e ci hanno fornito indicazioni e consigli utili sul mondo della traduzione e dell’editoria in generale. Sono rimasta completamente soddisfatta e lo consiglio vivamente a chiunque voglia avvicinarsi al mestiere del traduttore.”

Fortunata Calarco

 

“Ho frequentato il corso di Traduzione Letteraria (27ª edizione) tenuto a Roma. Le considerazioni da fare in merito alla sua strutturazione e qualità possono essere molte, ma esprimerò le fondamentali in modo da orientare le idee su ciò che lo caratterizza maggiormente: il corso è utile ai principianti quanto ai non. Nella mia esperienza appartenevo al primo tipo, ma le lezioni si sono rivelate una sfida e un sano insegnamento per tutti i partecipanti. Nel mestiere non c’è niente di scontato.

Le lezioni generali sul mondo delle case editrici e della traduzione sono state particolarmente illuminanti: le personalità scelte per sintetizzare i loro segni distintivi si sono mostrate competenti, coscienti della varietà e delle differenze di chi ascoltava ma soprattutto molto disponibili; parlavano dal punto di vista di chi ha vissuto l’esperienza, quindi dei professionisti. I laboratori sono affidati a traduttori, persone che hanno dimostrato di avere metodo e idee precise riguardo ciò che viene richiesto dal mestiere, dando, grazie alle esercitazioni, la possibilità di far uso delle proprie abilità linguistiche, raffinare l’elasticità mentale e la capacità di trasporre parole e contesti da una cultura all’altra.

Dal mio punto di vista, so di avere una comprensione molto più limpida di quest’universo, da qui ho ricevuto le basi necessarie per capire come orientarmi, dove guardare, cosa fare delle mie abilità in materia e come svilupparle ulteriormente. Essere a contatto diretto con un esperto è ciò che sopra ogni altra cosa mi ha aiutato, perché dietro le loro risposte c’era reale pratica e non soltanto teoria. Il corso ha una durata prestabilita, il che vuol dire che non tutto può essere affinato o chiarito, ma l’esperienza è stata indubbiamente positiva, specialmente per chi come me partiva da zero.”

Claudia Ceccarelli

 

“Frequentare il corso di traduzione letteraria è stata una bellissima esperienza e mi ha aiutata ad approfondire la mia conoscenza sul mondo della traduzione e in generale a capire meglio il mondo dell’editoria. Le lezioni erano ben organizzate ed equilibrate tra teoria e pratica. Ho trovato particolarmente interessanti le esercitazioni di traduzione e gli interventi dei professionisti che lavorano da anni nelle case editrici. Lo consiglio fortemente a chiunque sia interessato alla traduzione letteraria”.

Rosa Agusta

 

Ho partecipato alla 27ma edizione del Corso di Traduzione Letteraria a Roma. È stata un’esperienza molto interessante per me, mi ha permesso di capire meglio non solo la figura del traduttore, ma il mondo dell’editoria in generale e le diverse figure con cui ci si interfaccia quando si esercita questa professione. Inoltre, è un corso molto pratico e ti da l’opportunità di vivere l’esperienza di essere un traduttore letterario a tutti gli effetti. È un corso a 360 gradi e lo consiglio vivamente sia a chi vuole avvicinarsi per la prima volta a questa professione, sia a chi lavora già come traduttore in altri settori.

Daniela Onori

 

Ho seguito a Roma la 32^ edizione del corso di editoria di Herzog e lo consiglio vivamente.

Il corso si articola in lezioni frontali e laboratori, inoltre le esercitazioni a casa aiutano molto chi vuole trarre il massimo profitto e imparare bene il mestiere. I docenti sono tutti affermati professionisti e ognuno di loro dà un taglio diverso alle lezioni colorando con sfumature differenti il complesso quadro dell’editoria italiana.

Alla fine del corso ci si sente piuttosto preparati e, soprattutto per chi comincia da zero, si ha acquisito un bagaglio tecnico e teorico non indifferente. E’ sorprendente quanto si possa imparare in due mesi di lezioni!

Consiglio questo corso a chi si affaccia per la prima volta al mondo dell’editoria perchè è certamente un valido strumento di conoscenza e apprendimento.

Sono molto soddisfatta di aver partecipato alla 32^ edizione del corso Lavorare in editoria. Il consulente letterario e il redattore nelle case editrici. Dal cartaceo all’ebook. Il corso è impegnativo e ben organizzato ed è un ottimo punto di partenza per diverse ragioni. Le lezioni sono dedicate prevalentemente alle esercitazioni, soprattutto di editing e correzione di bozze. Questo approccio pragmatico consente ai partecipanti di schiarirsi le idee sul lavoro di redazione e di capire ciò per cui si è realmente portati. I docenti sono estremamente competenti e offrono punti di vista diversi e stimolanti sul mondo editoriale. Infine al termine del corso vengono forniti ai più meritevoli dei contatti lavorativi che possono tramutarsi in opportunità concrete. Dunque si tratta di un corso che nel suo piccolo (si svolge in soli due mesi) è completo e riesce a fornire strumenti utili. Ha superato le mie aspettative iniziali e lo consiglierei a chiunque abbia la consapevolezza di voler lavorare nel mondo dell’editoria ma non sappia ancora bene come orientarsi.

Anna

 

“Ho partecipato alla 32^ edizione del corso di formazione editoriale a Roma spinta dal desiderio di conoscere un settore che, nonostante la laurea in lettere, mi era quasi del tutto oscuro nei suoi aspetti più tecnici e specifici. È stata un’esperienza formativa nel vero senso della parola, che consiglio a chiunque voglia avvicinarsi al mondo dell’editoria.I docenti sono preparati, gentili e pronti a mettere a disposizione tutta la loro esperienza nel settore. Ho trovato davvero stimolante l’approccio pratico con il quale vengono affrontate le lezioni, a cui si accompagnano sin da subito frequenti esercitazioni. In questo modo, pur nella breve durata del corso, si riescono ad acquisire alcune competenze di base utili per introdursi nel mondo lavorativo. In base all’esito delle esercitazioni si ha, infine, la possibilità di essere contattati direttamente per svolgere stage o prove redazionali presso case editrici e service editoriali.”

Francesca Papa

 

“Mossa dal desiderio di iniziare a conoscere il mondo dell’editoria, di cui sapevo poco o nulla, mi sono iscritta alla 32^ edizione del corso di editoria della Herzog a Roma. È stata un’esperienza molto positiva, che consiglio a chiunque voglia iniziare ad acquisire gli strumenti per lavorare in casa editrice o semplicemente voglia esplorarne il funzionamento. I docenti appartengono tutti al settore, sono competenti e molto disponibili a risolvere dubbi e a dare consigli. Le lezioni forniscono un inquadramento teorico basilare e preziose curiosità riguardo la realtà editoriale, ma sono anche molto concentrate sulle esercitazioni, così da permetterti di familiarizzare con il lavoro pratico che un domani si potrebbe arrivare a svolgere.
Alla fine del corso è possibile essere selezionato per partecipare a stage formativi presso case editrici o service editoriali, un’occasione importante di formazione dove si ha la possibilità di entrare concretamente a contatto con il mondo del lavoro.”
Federica  Crisci

 

“Ho frequentato a Roma la 32 esima edizione del corso di Editoria. Il corso è stato completo, interessante e impegnativo. Tanti gli stimoli e giusto equilibrio tra teoria e pratica: il corso ha soddisfatto pienamente le mie aspettative. Le lezioni sono state appassionanti e coinvolgenti e i docenti disponibili, appassionati e molto professionali. Ringrazio l’agenzia Herzog e consiglio vivamente il corso”

Nicoletta Mauceri

2° SEMESTRE 2016

Ho frequentato a Roma la 26ª edizione del corso “Il lavoro del traduttore letterario” organizzato da Herzog. Durante le lezioni, tenute da docenti con esperienza pluriennale nel settore, sono state affrontate tematiche varie, tutte afferenti alla traduzione in generale e, nello specifico, letteraria: la situazione editoriale odierna (italiana e non), le modalità di presentazione di un progetto traduttivo, le norme e convenzioni redazionali e una panoramica sulla storia e la teoria della traduzione. Durante il laboratorio, invece, la somministrazione di testi di differente genere, tempo e luogo ci ha posto di fronte a numerose problematiche, risolte in maniera diversa da ciascuno dei partecipanti, il che ha favorito la circolazione delle idee e, evidentemente, un arricchimento reciproco. Grazie a questo corso sto ora traducendo il mio primo romanzo. Non posso che consigliarlo!

Giovanni Cerasani

 

“Ho seguito la 26a edizione del corso di traduzione letteraria dall’inglese. Ottima sia la parte teorica, con una dettagliata descrizione del mondo dell’editoria e del lavoro del traduttore, che i laboratori, da cui ho avuto spunti importantissimi e consigli utili anche a uno non totalmente digiuno della materia come me. Inoltre, il corso mi ha fornito utili contatti, che mi hanno permesso di essere chiamato per una prova di traduzione a corso non ancora terminato e di iniziare a lavorare due giorni dopo l’ultima lezione. Il mio consiglio è di seguire questo corso. Se c’è impegno, i risultati arrivano.

Edoardo Marini”.

 

L’ambito dell’Ufficio Stampa mi incuriosiva da molto tempo ma il mio interesse si fondava su basi astratte e nozioni universitarie. Grazie alla 24^ edizione di questo corso, dove alla teoria si alternano tante esercitazioni pratiche, sono riuscito a  migliorare e ad acquisire tecniche di comunicazione scritta e di public speaking. E’ stata davvero una bella esperienza: oltre a sperimentare il lavoro di addetto stampa,  ho avuto modo di farmi un’idea più completa su altri ambiti redazionali (case editrici, eventi culturali). 
Il corso mi ha permesso di imparare a conoscere un mondo stimolante ma anche complesso, alimentando molto la mia curiosità. Il lavoro dei docenti è stato impeccabile. La serietà e la competenza sono sempre state accompagnate da una cordialità e da una disponibilità assoluta.  Sento di poter vivamente consigliare questo corso a chiunque fosse realmente interessato a lavorare in un Ufficio Stampa ma anche a coloro che vogliono approfondire il mondo della comunicazione con un’esperienza costruttiva e stimolante.

Roberto
Ho partecipato alla 24° edizione del corso di ufficio stampa Herzog. Il corso offre delle discrete basi dalle quali partire se si vuole intraprendere un percorso professionale nell’ambito. Serve più che altro a farsi un’idea, ad orientarsi e a cominciare a comprendere alcune dinamiche del lavoro dell’ufficio stampa. I docenti nel complesso sono dei professionisti e ce ne sono alcuni sicuramente di spicco come Castelvecchi, che riescono a trasmettere la loro esperienza. Per quanto riguarda l’organizzazione degli argomenti, però, avrei preferito fare qualcosa di più articolato. Lo stesso riguardo l’acquisizione degli strumenti. Nel mio caso mi è capitato di fare un buon lavoro sui comunicati stampa, ma di sfiorare appena tutto gli altri strumenti che andrebbero compresi ed acquisiti, es. come si crea e si gestisce una mailing list, modalità di invio di un comunicato, i criteri da utilizzare per il recall, come si organizza un report ecc… E’ pur vero che è difficile sviluppare queste conoscenze durante un corso; la pratica in questo è più formativa. Durante il periodo delle lezioni si fanno alcune esercitazioni sia a casa che in aula, leggere e gestibili. Terminate le lezioni sono stato subito contattato per uno stage in una casa editrice.

Cristiano

Ho frequentato a Roma la 31ª edizione del corso “Lavorare in editoria. Il consulente letterario e il redattore nelle case editrici. Dal cartaceo all’ebook” spinta dalla voglia di imparare di più su un settore che mi ha sempre affascinata. In soli due mesi, grazie alla professionalità degli insegnanti e alle continue esercitazioni, ho appreso tantissime cose su questo mondo e sulle figure professionali che ruotano intorno a esso. É stata davvero una bella esperienza che consiglio a chiunque voglia capire realmente cosa significhi lavorare in editoria.

Francesca Liserre

 

Ho frequentato la 31^ edizione del corso di editoria a Roma ed è stata davvero una bella esperienza! Lezioni interessanti, pratiche oltre che teoriche, tenute da docenti preparati ed estremamente disponibili al confronto e alla condivisione. Il programma viene rispettato e trattato con impegno e dedizione; abbastanza serrato il ritmo delle esercitazioni così da permettere agli allievi di immergersi facilmente nel mestiere. Bella atmosfera di professionalità e familiarità. Lo consiglio vivamente a tutti gli amanti, gli appassionati, i curiosi del mondo dell’editoria.

M.G.

 

Ammetto che ho  iniziato a frequentare la 31 esima edizione del corso di editoria a Roma con un po’ di scetticismo, perché era un salto nel buio, ma  più andavo alle lezioni e più aumentava il mio entusiasmo. La professionalità dei docenti, mi ha dato l’opportunità di apprendere dettagliatamente il mondo editoriale ed oltre a ciò mi ha aumentato la passione per tutto ciò che gira intorno alla realtà dei libri.

Alessandro Sabez

 

Ho partecipato alla 31^a edizione del corso di editoria di Roma incuriosito da questo mondo e ne sono rimasto soddisfatto.
Ho trovato il corso molto interessante: in solo due mesi ci ha dato una panoramica, talvolta anche più approfondita, del mondo editoriale, di cosa concretamente significhi, dei numerosi e diversi volti all’interno di una Casa Editrice (e relativi “trucchi del mestiere”) e dei possibili sbocchi lavorativi.
Gli orari sono adatti per chi lavora, gli insegnanti sono molto preparati e disponibili, i compiti assegnati alla fine di ogni lezione sono stati sempre riconsegnati in tempo e le discussioni avute al riguardo sono state un ottimo modo per apprendere dalle proprie imprecisioni e migliorare al lavoro successivo. In più, alla fine del corso, tempo un mese, alcuni corsisti sono stati contattati per svolgere un lavoro all’interno dell’Agenzia Letteraria Herzog o per essere indirizzati ad altri associati.
Consiglierei questo corso a chi, come me, si avvicina al corso come autore, perché è molto utile per conoscere “l’altra faccia della medaglia” della pubblicazione, oppure è semplicemente curioso di conoscere questo mondo, ma anche a chi è determinato a farne il proprio futuro o è già inserito nel settore.

A.B.

 

Sono stata una corsista della 31^ edizione del corso di editoria svoltosi a Roma: un’esperienza che trovo mi abbia arricchita, sotto l’aspetto culturale, ma anche umano. I docenti sono molto preparati, pazienti e disponibili. È stato utile e piacevole ascoltare le storie personali degli insegnanti all’interno del settore, che descrivevano il funzionamento del complesso sistema dell’editoria. Io, che poco conoscevo di questa realtà, sono rimasta affascinata da quello che, recandosi normalmente in libreria per gli acquisti, viene dato per scontato. Una macchina studiata per funzionare perfettamente, un ingranaggio dopo l’altro, un universo sul quale è intrigante soffermarsi a riflettere. Consiglierei questo corso perché la Herzog è  davvero una garanzia di serietà e competenza, che fornisce, inoltre, la possibilità  d’intraprendere un percorso lavorativo all’interno delle case editrici a seconda della propria preparazione. L’aspetto veramente positivo è  che in ogni caso, al termine, non se ne esce a mani vuote.. quantomeno a me è andata così!

Manuuela Staffieri

 

Ho frequentato la 31^ edizione del corso di editoria di Roma perché, essendo scrittrice emergente, mi incuriosiva sapere cosa ci fosse dietro al libro stampato. Durante le lezioni sono state trattate diverse tematiche, sempre in modo diretto e schietto, ma nonostante ciò ogni insegnante ha sempre lasciato trasparire la passione che nutriva per il proprio settore: ognuno, a modo suo, mi ha permesso di comprendere ancora più a fondo il funzionamento di questo mondo.

Martina

 

La 31^ edizione del corso di editoria Herzog nella sede di Roma è stata l’occasione per approfondire e consolidare la mia passione per tutto ciò che va a comporre l’universo “libro”. Lavoro con i libri dal 2005, sono un libraio, uno di quelli che ha aperto la libreria perché sentiva la passione della lettura bruciargli dentro e vuole tuttora condividerla con gli altri. Negli anni ho cominciato a sentire l’esigenza di conoscere quanto più possibile dell’oggetto dei miei desideri. Il corso di editoria di Francesca Buratti mi ha permesso di scoprire attraverso quali vie si arriva alla definitiva stesura di un libro, passando per le schede di valutazione di un inedito, per la correzione di bozze, attraversando i tortuosi sentieri che portano all’editing di un testo e arrivando a conoscere i segreti dell’impaginazione e quelli dell’agenzia di stampa. Questo e molto altro ho provato durante il corso Herzog, ho trovato insegnanti veramente preparati e con un grande entusiasmo nel trasferire le proprie conoscenze, una efficiente organizzazione in grado di far apprendere al corsista le giuste informazioni nei tempi e nelle modalità più opportune e poi, tante esercitazioni, che sono la cosa più importante; molta pratica, quella che forse ora che ho terminato il corso mi manca di più. Vorrei concludere queste poche righe con un ringraziamento a Francesca perché mi ha dato la possibilità di capire che questo è il lavoro che voglio fare; il suo corso mi ha dato le basi per poter iniziare … ora tocca a me!!

Roberto Marchegiani

1° SEMESTRE 2016

Ciao, ho partecipato a due corsi presso l’agenzia letteraria Herzog a Roma, uno di traduzione letteraria in inglese e spagnolo e uno come consulente letterario e redattore. Sono stati svolti entrambi con competenza e professionalità da parte dei docenti e gentilezza e impegno da parte dell’agenzia letteraria. Una volta svolti i corsi, e dopo una prova di traduzione, lavoro da un anno presso una società di servizi come libera professionista e finora ho tradotto nove libri (tra romanzi storici, romanzi contemporanei, libri di cucina e saggio psico-pedagogico), vivendo una soddisfazione personale enorme, collaborando con persone serie e competenti, ed essendo riuscita a realizzare un sogno lavorativo che avevo da sempre (perché il lavoro di traduttore letterario è veramente splendido!!). Ringrazio quindi l’agenzia Herzog per avermi dato l’opportunità di approfondire gli studi che avevo fatto, di acquisire altra professionalità, e di essere messa alla prova per entrare in un mondo unico, quale è quello letterario!

Federica Gianotti Tabarin

 

«Frequentare la 23edizione del Corso Lavorare nella comunicazione. Il lavoro dell’Ufficio Stampa – Roma, senza dubbio, mi ha offerto l’opportunità di acquisire nuove conoscenze e competenze concrete nell’ambito delle tecniche di comunicazione e promozione editoriale o aziendale e una valida base di partenza per poter intraprendere un percorso professionale. L’eccellente organizzazione del corso si coniuga compiutamente con la meritoria combinazione di teoria e pratica e con l’opportuna diversificazione settoriale e didattica dei docenti, parimenti ammirevoli per la disponibilità e il notevole calibro professionale. Diverse sono, dunque, le circostanze che contribuiscono alla riuscita del corso Herzog, che consiglierei vivamente a quanti volessero confrontarsi con la realtà dell’Ufficio Stampa».

Clara di Fazio

 

“Ho partecipato con piacere alla 23° edizione del corso “Il lavoro dell’ufficio stampa” a Roma e sono rimasto soddisfatto sia dalla buona organizzazione complessiva che dall’impegno degli insegnanti. Sopratutto le prove pratiche e le simulazioni dell’effettivo lavoro rendono il corso uno strumento utile per chi aspira a familiarizzare con tecniche e strumenti utili nel mondo dell’ufficio stampa. Apprezzabile l’approccio poco teorico, molto pragmatico e senza fronzoli. Interessante anche percepire le diverse realtà espresse dagli insegnanti che operano tutti in diversi settori del mondo della comunicazione.” 

Lorenzo Cellitti

 

“Ho partecipato alla XXV edizione del corso di Traduzione letteraria di Roma ed è stata un’esperienza molto utile e stimolante. L’organizzazione del corso, che comprendeva lezioni frontali ed esercitazioni a casa, ci ha aiutato a entrare nel vivo del lavoro e a capire quali sono gli ostacoli concreti che si presentano nel corso delle traduzioni. I docenti erano tutti molto preparati e disponibili e ho apprezzato il loro impegno a seguirci non solo negli aspetti tecnici del difficile lavoro del traduttore letterario, ma anche negli aspetti relativi alla ricerca attiva del lavoro, alla sua organizzazione, ai problemi che si possono incontrare e a tutto quello che ruota intorno al mondo dell’editoria e della traduzione.

MP

 

“Ho partecipato alla 23º edizione del corso “il lavoro dell’ufficio stampa a Roma” e posso dirmi estremamente soddisfatta. Lezioni interessanti e variegate, docenti preparati ed esercitazioni pratiche per metterci subito alla prova. L’impressione che si ha, una volta terminato il ciclo d’incontri, è di aver cominciato a padroneggiare gli strumenti del mestiere. Altamente consigliato!”

Ginevra Amadio

 

Ho partecipato alla 23° edizione del Corso per Ufficio Stampa ed ho trovato eccellente sia l’organizzazione che la didattica. Come giornalista ho potuto acquisire ottime conoscenze delle tecniche e della filosofia che caratterizzano il mondo della comunicazione, quindi arricchendo la mia preparazione su un contesto che rimane centrale nella mia professione. Mi sono piaciute le prove sul campo e l’esposizione delle varie teorie, e gli insegnanti hanno tutti dimostrato come si applicano nel lavoro giorno per giorno i concetti spiegati. Un buon corso, quindi, perché fa studiare e fa anche immaginare come rendere nella pratica gli insegnamenti ricevuti, con quale professionalità approcciare il mandato ricevuto e con quale sguardo d’assieme calare la comunicazione nella realtà complessa di tutti i giorni. 

Agostino Pantano

 

“Ho seguito la 23^ edizione del corso Ufficio Stampa di Roma e l’ho trovato molto interessante e stimolante. Lo consiglio a chiunque voglia imparare a muoversi nel difficile mondo della comunicazione.

Giorgia

 

Durante gli studi universitari ho acquisito la consapevolezza di voler lavorare all’interno del mondo dell’editoria. Tuttavia la laurea in filosofia non è riuscita a fornirmi tutti quegli elementi tecnici e pratici necessari per lo svolgimento di una qualsiasi mansione in questo settore lavorativo sicché, per poterli acquisire, ho deciso di frequentare la 30^ edizione del corso in Editoria di Roma organizzato dall’Agenzia letteraria Herzog. Grazie alla precisione nell’organizzazione, alla qualità e disponibilità dei docenti e dei miei compagni di corso credo di aver arricchito notevolmente le mie conoscenze e, di conseguenza, di aver affinato le mie capacità. In particolare ho apprezzato l’attenzione prestata dai docenti agli aspetti pratici delle diverse figure che lavorano in una casa editrice (come fare una scheda di valutazione, come fare l’editing, come progettare il lancio di un libro, come correggere una bozza e così via) . In effetti, la presenza massiccia di esercitazioni pratiche ha reso particolarmente utile la frequentazione del corso poiché grazie ad esse sono riuscito a toccare con mano – e non solo a immaginare – quello che vuol dire lavorare in una casa editrice o per un service editoriale. Inoltre è decisamente importante segnalare il fatto che, alla fine del corso, i migliori studenti sono stati messi in contatto con service editoriali e case editrici per svolgere stage o per affrontare delle prove redazionali utili a un possibile inserimento nel mondo del lavoro. In generale, alla luce di tutti questi fattori, il mio giudizio sulla 30^ edizione del corso di Editoria di Roma organizzato dall’Agenzia letteraria Herzog non può che essere completamente ed entusiasticamente positivo.

Jacopo Dell’Omo

 

La mia partecipazione alla 30^ edizione del corso dedicato alla formazione editoriale organizzato a Roma dall’Agenzia letteraria Herzog (21 marzo-26 maggio 2016) mi ha dato la possibilità di entrare in contatto, conoscere e approfondire alcune figure professionali e meccanismi gestionali interni del mondo dell’editoria. 
Il corso è stato ben strutturato poiché partendo dagli aspetti motivazionali ma anche pratici che sorreggono questo tipo di attività  imprenditoriale quali: il progetto editoriale, la promozione commerciale e finanche l’illustrazione dettagliata di un contratto d’autore (che personalmente ho trovato molto interessante), si è addentrato via via nei settori più specifici delle sue professionalità come quella dell’editor o del correttore di bozze per il cui approfondimento sono state proposte delle frequenti quanto opportune esercitazioni pratiche. 
Sono rimasta anche soddisfatta della professionalità e competenza dei vari docenti che hanno apportato come valore aggiunto la loro simpatia e cordialità. 
Nel complesso posso affermare che per me si è dimostrata un’esperienza positiva che consiglierei a tutti coloro interessati a questo tipo di attività e che non solo ha accresciuto le mie conoscenze in questo campo, ma mi ha anche invogliato ad approfondirle di più.

Laura Lopez

 

Ho partecipato con successo, dal 21 marzo al 26 maggio 2016, al XXX corso di formazione Lavorare in editoria. Il consulente letterario e il redattore nelle case editrici. Dal cartaceo all’e-book. Ho scoperto che dietro una pagina stampata c’è un incredibile lavoro di preparazione e di organizzazione, e ascoltato con attenzione le lezioni di chi dietro le quinte di una pagina lavora ogni giorno. I docenti sono seri, simpatici e preparati, e le quattro ore di lezioni settimanali filano via che è un piacere. Se amate i libri, e avete voglia di un’esperienza che vi arricchisca culturalmente, non dovete fare altro che chiamare Herzog e iscrivervi.   

Riccardo

 

Ho seguito la 30^ edizione del Corso di editoria di Roma. Sono un neolaureato da sempre interessato alla letteratura, alla divulgazione e alla produzione editoriale. Nel corso delle lezioni ho avuto modo di sperimentare e imparare quelli che sono gli aspetti fondamentali del lavoro editoriale, dalla correzione di bozze all’editing, fino alla schede di valutazione.   Ogni lezione ha fornito un particolare scorcio sul panorama dell’editoria italiana, ed è stato interessante conoscere la realtà delle case editrici a partire dagli aspetti più organizzativi fino a quelli più professionalizzanti. È stato un percorso formativo appassionante, durante il quale si è appreso molto di ogni aspetto della cura redazionale; e molto sono state le esercitazioni, dalla revisione ai comunicati stampa. Lo consiglierei a chiunque voglia informarsi e formarsi in un ambiente stimolante e coinvolgente come quello editoriale.

A.C.

 

” Ho frequentato il corso di formazione editoriale erogato da Herzog, 30^ edizione, Roma. Il corso è basilare per chi abbia desiderio di collaborare con una casa editrice. Le lezioni, infatti, sono state dedicate in prevalenza alla pratica, con esercitazioni di revisione e di correzione di bozze. Le lezioni di Editing, in particolare, sono state davvero interessanti, e approfondite, se non altro per la puntualità con cui il docente ha provato a presentare, quanto alla narrativa, i vari casi che in genere possono caratterizzare i dattiloscritti non ancora pronti per la pubblicazione. Del resto, ognuno dei docenti è un professionista, spesso appassionato, di un settore dell’editoria. Gli incontri hanno avuto luogo nel tardo pomeriggio, in un orario comodo per chi studia o lavora; incontri che ho condiviso con compagni brillanti. È stata certo un’esperienza positiva.

Alessandro

 

“Ho seguito il 30^ edizione del corso di editoria tenuto a Roma, ed è stata un’esperienza molto positiva. Le esercitazioni sono intraprese fin dalla prima lezione immergendo fin da subito il corsista nel lavoro editoriale, ma anche le lezioni teoriche sono state utili ed esaurienti e non vanno sottovalutate, offrendo una panoramica a 360° non solo della situazione editoriale attuale ma anche del lavoro dell’agenzia letteraria e della casa editrice. I docenti sono di ottimo livello, competenti e sempre disponibili sia durante la lezione sia fuori per rispondere hai numerosi quesiti dei corsisti.”

Sonia Fabiani

 

Ho partecipato alla 25^ edizione del corso di traduzione letteraria di Roma, ed è stato molto utile, ho appreso molte informazioni pratiche che all’università non ti dicono e che invece sono fondamentali. I docenti avevano anni di esperienza nel campo della traduzione e dell’editoria e sono stati tutti molto esaustivi. Ho trovato molto utili i laboratori, perchè ti permettono di entrare nel vivo del mondo della traduzione. 

Emanuela Mascolo

 

Sono stata molto contenta di partecipare alla  25^ edizione del corso di traduzione letteraria di Roma. E’ stata una bellissima esperienza, i docenti sono stati esaustivi e chiari, spiegando a noi studenti il modo più giusto per affrontare l’importante incarico del traduttore letterario. La lezione che più mi ha colpito è stata quella tenuta dal professor Alberto Castelvecchi, il quale mi ha dato parecchi spunti di riflessione e mi ha motivata ancor più di quanto giù non lo fossi a dare il meglio di me in questo percorso. 

Manuela Boccaccio

2° SEMESTRE 2015

Ho seguito la 22ˆ edizione del corso di Ufficio Stampa a Roma, organizzato da Herzog agenzia letteraria. La mia esperienza è stata nel complesso positiva e stimolante, trovo che il corso sia stato efficace e mirato. Sin dalla seconda lezione, c’è stato modo di immergersi negli aspetti più pratici, mettendo alla prova le linee guida teoriche ricevute e le proprie capacità personali in esercitazioni sia in aula che a casa, sia  individuali che collettive. Ampio spazio è stato dedicato all’illustrazione delle potenzialità e delle concrete possibilità del lavoro di ufficio stampa nei diversi settori, da quello degli eventi a quello di ambito politico ed editoriale, ognuno con le proprie peculiarità. Ho trovato molto stimolante che le lezioni siano state tenute direttamente da chi, quotidianamente, svolge questo lavoro, potendo trasmettere insieme alla teoria anche la propria esperienza, fatta di entusiasmo e di reale consapevolezza delle difficoltà.

L.V.

 

Ho frequentato la 22esima edizione del Corso di Ufficio Stampa con sede a Roma e …mi sono trovata benissimo! Sono estremamente soddisfatta dell’esperienza fatta e se potessi tornare indietro la rifarei subito! Le lezioni sono state tenute da docenti preparati e professionalmente diversi tra loro, il che ha dato a noi studenti una visione panoramica del lavoro di ufficio stampa nei vari settori. La parte teorica è stata ben alternata a quella pratica, di esercitazione in classe e a casa, che ritengo essere stata una componente fondamentale. Alla fine del corso sono stata contattata per svolgere uno stage, ho già iniziato e ne sono entusiasta; si aprono nuove prospettive nella mia vita e di questo devo anche ringraziare la Herzog!

Martina De Vivo

 

Ho frequentato la 29^ edizione del corso “Lavorare in editoria. Il consulente letterario e il redattore nelle case editrici. Dal cartaceo all’ebook”, organizzato da Herzog a Roma. La mia esperienza è stata molto positiva. Le lezioni sono state improntate in modo tale da fornire ai corsisti da una parte conoscenze generali relative al mondo dell’editoria (quali sono le logiche a esso sottese; quali le figure professionali e le loro competenze); dall’altra, l’opportunità di mettersi alla prova, testando le proprie capacità (preziose le esercitazioni pratiche di correzione di bozze, editing e valutazione di un manoscritto inedito). Il corso è un’ottima occasione per formarsi seriamente e iniziare a lavorare nel mondo dell’editoria.

Chiara T.

 

Ho partecipato alla 29^ edizione del corso di formazione Herzog: “Lavorare in editoria. Il consulente letterario e il redattore nelle case editrici. Dal cartaceo all’ebook”. Ho trovato il corso molto interessante, gli insegnanti preparati e ricchi di stimolanti consigli, le verifiche svolte individualmente sono state particolarmente utili per affrontare i vari ruoli da un punto di vista pratico, sempre fondamentale. Sicuramente le mie conoscenze nell’ambito editoriale sono state particolarmente approfondite e ho potuto verificare cosa significhi relazionarsi con questa realtà culturale e lavorativa.

Benedetta Palmieri

 

Ho frequentato la 29a edizione del corso “Lavorare in Editoria”, organizzato a Roma dall’agenzia letteraria Herzog. La mia esperienza è stata molto positiva. Le lezioni proposte sono molto interessanti e gli argomenti, trattati con estrema professionalità dai docenti, sono stati per me un’utile occasione per approfondire il concetto stesso di “editoria” e tutto ciò che ruota attorno al complesso e articolato lavoro editoriale. In conclusione, la disponibilità dell’organizzatrice, la competenza dei docenti e l’opportunità di avere un confronto diretto con esperti del settore, sono solo alcuni degli aspetti positivi che posso sottolineare di questo stimolante percorso.

Luigi

 

Dal 26 ottobre 2015 al 21 dicembre 2015 ho seguito a Roma la 29° edizione del corso di editoria. Ritengo il corso molto valido, ricco di spunti ed opportunità per entrare nel mondo dell’editoria; le esercitazioni, in particolare, sono un’ottima palestra per allenare le proprie capacità di revisore e correttore di bozze. Mi ritengo molto soddisfatta dalle lezioni e dagli insegnanti in genere. Alla fine del corso, sulla base delle valutazioni che gli insegnanti hanno dato alle esercitazioni svolte a casa e in classe, sono stata segnalata per delle prove redazionali presso il Service Editoriale Corpotre. Superate le suddette prove, ho iniziato con Corpotre una collaborazione per revisione e correzione di bozze. Sono pertanto molto grata all’Agenzia Letteraria Herzog per l’opportunità che il corso mi ha dato, con la speranza di poterla sfruttare appieno.

Francesca Gorello

 

Ho partecipato alla 24^ edizione del corso di traduzione letteraria di Roma, e mi sento molto soddisfatta. Tutti i professori avevano anni di esperienza nel campo della traduzione e dell’editoria e hanno condiviso con noi le loro conoscenze. Ho apprezzato in modo particolare l’impostazione pratica del corso, che ha fatto luce sulle meccaniche concrete di accesso al mondo dell’editoria. Ho inoltre trovato molto utili i laboratori, anche in questo caso impostati più sulla tecnica che sulla teoria di traduzione. Consiglierei questo corso a chiunque volesse avvicinarsi al mondo della traduzione letteraria.

Flavia Zaghet

 

Ho seguito la 24^ edizione del corso di Traduzione Letteraria organizzato a Roma dall’agenzia Herzog.  Lavoro già come traduttrice freelance, ma ho deciso di seguire il corso per approfondire le mie conoscenze, testare le capacità già acquisite in un nuovo campo e intraprendere una strada non battuta finora verso nuove opportunità professionali.  Posso solo dire bene di quest’esperienza: le lezioni teoriche iniziali sono state interessanti e ci hanno fornito spunti e indicazioni per muoverci nel mondo della traduzione per l’editoria. Abbiamo avuto modo di comprendere meglio come funziona questo mondo grazie alle parole di editori, traduttori ed esperti del campo. La seconda parte del corso, il laboratorio di traduzione dall’inglese, mi ha dato nuovi stimoli e punti di vista inediti da cui approcciare il testo. Ho avuto modo di riflettere più a lungo sulla scelta di ogni singolo termine, “smontare” il linguaggio in tutte le sue parti, entrare nel testo e comprenderlo fino in fondo in ogni sfumatura per poter restituire un buon lavoro di traduzione. Gli insegnamenti e i consigli  del nostro tutor Marco Bisanti sono stati preziosi e di certo ne farò tesoro in futuro. Sono soddisfatta e felice di aver frequentato questo corso che consiglio a chiunque voglia avvicinarsi al lavoro di traduttore, approfondire quanto già imparato e mettersi alla prova in un nuovo ambito.

Milena Sanfilippo

 

Il corso di traduzione letteraria è interessante, ma le lezioni di laboratorio sono poche rispetto a quanto c’è da imparare. Mi sarebbe piaciuto poter fare molta più pratica. Comunque, il corso è abbastanza interessante.
Saluti.

C.P.

 

Dopo aver cercato a lungo la possibilità di avere dei corsi di traduzione letteraria ho trovato la Herzog e mi sono inscritta alla 24ª edizione del corso di traduzione letteraria di Roma. Ho trovato le lezioni molto utili e sia la parte generica sul mondo dell’editoria che il laboratorio di traduzione di grande qualità. L’attenzione e disponibilità di Francesca per ognuno di noi, una piacevole sorpresa.

Daniela Machado de Freitas

 

La 22^ edizione del corso di ufficio stampa di Roma mi ha fornito gli strumenti per comprendere logiche e coordinate sulle quali si fonda questo mestiere. Quello che farete è scrivere come pazzi, annotando suggerimenti con relativi esempi, spunti su cui lavorare, letture suggerite, per poi riprenderli a fine lezione ed approfondire tutto. Da non perdere ASSOLUTAMENTE la lezione di PUBLIC SPEAKING.

M.S.

 

Ho frequentato la 22° edizione della sede di Roma del Corso dedicato alla figura dell’Ufficio Stampa nel mondo editoriale organizzato dalla Herzog. Questo è stato decisamente stimolante per l’ottima suddivisione dei contenuti. Gli insegnanti, professionisti affermati del settore, hanno sin da subito puntato all’aspetto pratico del lavoro, senza chiaramente tralasciare le nozioni teoriche. È stato interessante inoltre spaziare sul ruolo dell’ufficio stampa tra il mondo dell’editoria, la politica e l’agenzia di comunicazione impegnata su diversi fronti. Proprio per questi aspetti ritengo che tale corso è stato di grande utilità professionale e lo può essere anche per coloro che, come me, provengono già dal mondo della comunicazione ed hanno già lavorato all’interno di uffici stampa. In conclusione ma aspetto di certo non di secondo piano, la Herzog, alla fine delle lezioni, ha consentito ai vari membri di poter fare un’esperienza di stage all’interno di case editrici di rilievo.

Alessandro Mercanti

 

Ho trovato molto interessante il corso di preparazione alla figura di addetto stampa e tutto ciò che concerne il lavoro all’interno di un’ ufficio stampa.
Le lezioni e gli insegnanti sono stati esaurienti e simpatici creando un’ottima armonia e spirito di gruppo. Interessante anche la proposta di poter svolgere degli stage presso case editrici, o uffici stampa letterari o politici. Personalmente consiglio la frequenza a questo tipo di corsi.

Francesca Cherubini

 

Ho scelto di frequentare la 22^ edizione del corso di ufficio stampa di Roma perché il programma proposto sembrava interessante ed in effetti ho potuto constatare che lo era sul serio. I docenti sono dei veri professionisti , molto disponibili ed aperti con gli allievi, e per quanto mi riguarda, sono riusciti a trasmettere la passione del loro mestiere, oltre a fornire gli strumenti necessari per affrontare il corso. Ciò che mi ha particolarmente colpita sono state le esercitazioni pratiche, sia in classe che a casa, sia individuali che di gruppo, che ho ritenuto utilissime ai fini dell’apprendimento e che hanno contribuito, in un certo senso, a farci indossare- seppur brevemente- i panni di un vero addetto stampa. Consiglio vivamente questo corso, arricchito anche da un seminario di Public Speaking divertente ed efficace. Avrei voluto che il corso non finisse mai!

Federica Politanò

 

Sono assolutamente soddisfatto del corso appena concluso! Ho frequentato la 22esima edizione del corso di “ufficio stampa” e sono rimasto davvero colpito dall’altissima qualità delle docenze e dall’ottima strutturazione ed organizzazione complessiva. Nonostante provenissi da diversi altri corsi legati alla comunicazione, questo corso mi ha dato indicazioni e strumenti nuovi, decisamente importanti ed immediatamente spendibili nel mondo lavoro. E’ un’esperienza che consiglio assolutamente a tutte/i! In una parola: IMPERDIBILE!

Francesco Refrigeri

1° SEMESTRE 2015

Ho frequentato la 21^ edizione del corso di specializzazione di Roma “Lavorare nella comunicazione. L’addetto ufficio stampa”. Ho cominciato questo corso perché mi era stato consigliato, senza sapere cosa realmente significasse lavorare come ufficio stampa, il corso si è dimostrato all’altezza della situazione: insegnanti preparati e stimolanti immersi in un contesto fresco e giovane!! Alla fine del corso ho ottenuto uno stage presso la casa editrice Edizioni Estemporanee. Consiglio il corso a chiunque voglia entrare a far parte di questo mondo così dinamico; il corso Herzog non solo forma ma è anche un ottimo trampolino di lancio!!!

Miriam Atzori

 

Ho frequentato la 28^ edizione del corso per redattori editoriali di Roma, un’esperienza positiva e stimolante che non ha deluso le mie aspettative. Grazie a docenti preparati e a un metodo di insegnamento che ha saputo coniugare teoria ed esercitazioni pratiche, ho potuto approfondire la mia conoscenza del mondo editoriale. Gli argomenti affrontati durante le lezioni sono stati tutti interessanti e coinvolgenti, e le prove svolte mi hanno permesso di misurarmi con i vari aspetti del lavoro redazionale. Consiglio il corso della Herzog a chiunque sogni di lavorare in questo settore.

Simona Paolantoni

 

Ho seguito il 28° corso di editoria con Herzog, e devo dire che, in termini di formazione ricevuta, lezioni apprese e insegnamenti impartiti, questa è stata una delle esperienze più fondanti della mia vita. Il corso è molto intensivo, e in soli due mesi riesce a essere completo ed esaustivo. Il rapporto con gli insegnanti non è distaccato, almeno nella maggior parte dei casi. Le esercitazioni sono tante, alcune una vera sfida. 

Se tornassi indietro, lo ripeterei senza pensarci.

David Valentini

 

“Mi chiamo Irene Cipollari e ho seguito la 23^ edizione del corso di specializzazione “Il lavoro del traduttore letterario” a Roma. Fin da piccolissima ho sempre sognato di diventare una traduttrice; un sogno che pensavo irrealizzabile non avendo ben chiaro quale fosse la strada da seguire per formarmi professionalmente . Grazie a questo corso adesso ho potuto compiere un bel passo in avanti. Le lezioni teoriche tenute da persone esperte e competenti, che vivono il mondo editoriale, sono state molto importanti per conoscere ogni aspetto di questo mondo e capire come muovere i primi passi. Ancora più formativo è stato il laboratorio di traduzione, dove abbiamo potuto affrontare il lavoro del traduttore in modo pratico, misurandoci con testi di vario genere. Nel complesso, quindi, un corso molto proficuo che mi ha permesso di avvicinarmi al mondo della traduzione.”

 

Ho seguito la 23^ edizione del corso di specializzazione di Roma “Il lavoro del traduttore letterario” e posso confermare di aver riscontrato grande professionalità in tutti i docenti. I laboratori, oltre ad essere molto interessanti, offrono approfondimenti di alto livello e qualità. Il corso teorico è stato utilissimo a comprendere veramente la realtà di questa professione così affascinante e stimolante e ho trovato le lezioni pratiche indispensabili per un primo approccio alla traduzione di testi letterari.

Antonella Salvadori

 

“Ho frequentato la 23^ edizione del corso di specializzazione “Il lavoro del traduttore letterario” a Roma e la mia esperienza è stata decisamente positiva. Ho trovato utilissime sia le lezioni teoriche che il laboratorio di lingua (nel mio caso, di lingua inglese): nelle prime, sono state trattate tutte le tematiche relative alla figura del traduttore, compresi il suo ruolo nell’editoria e gli aspetti legali; per quanto riguarda i laboratori invece, le lezioni sono state ben organizzate e il docente è molto competente. è un’esperienza che assolutamente consiglio di fare a chi vuole intraprendere questa strada”. 

Silvia Fraioli

 

Ho seguito la 28^ edizione del corso per redattori editoriali di Roma.

Gli argomenti trattati a lezione sono stati vari ed interessanti, e ho trovato i docenti preparati e disponibili. In ogni lezione c’è stato il giusto mix tra esercizi pratici ed informazioni teoriche sul funzionamento del processo editoriale, molto più complesso di quanto potrebbe sembrare: soprattutto, è stato stimolante scoprire le tante competenze e professionalità necessarie alla pubblicazione di un libro.

L’opportunità di stage e collaborazioni spinge poi a dare il massimo durante il corso, e ne fa apprezzare ancora di più la concretezza.

È stata un’esperienza positiva e preziosa, che consiglierei senz’altro a tutti  coloro che non si accontentano più di amare i libri “da lontano” ma desiderano dare uno sguardo al mondo dell’editoria da un osservatorio privilegiato.

Claudia C.

 

Ho frequentato la 21^ edizione del corso di specializzazione di Roma “Lavorare nella comunicazione. L’addetto ufficio stampa”. Ho iniziato questo corso perchè incuriosito dalla figura dell’addetto stampa e dai compiti che una tale figura deve svolegere. Ho scoperto grazie ai vari docenti, tutti molto compententi e preparati, che un tale mestiere non esige solo teoria ma anche molta pratica e questo l’ho sperimentato facendo molte esercitazioni in classe e a casa. Nonostante le ore di corso siano state poche ho iniziato a capire ed a orientarmi verso il lavoro dell’addetto stampa, grazie ai consigli dei vari docenti che hanno cercato di mettere a servizio di noi studenti le loro esperienze lavorative e la loro preparazione.

Giuseppe V.

 

Ho frequentato la 21^ edizione del corso di specializzazione di Roma “Lavorare nella comunicazione. l’addetto ufficio stampa” e sono rimasta soddisfatta. Le lezioni sono state interessanti e costruttive. Gli insegnanti non solo sono tutte persone qualificate, ma riescono a metterti a proprio agio rendendo il tempo trascorso in aula molto piacevole. Non conoscevo alla perfezione il mondo dell’ufficio stampa prima del corso, con le varie esercitazioni ho potuto chiarirmi le idee e fare miei alcuni “trucchi” del mestiere. 

WDM

 

“Ho frequentato la 23^edizione del corso di specializzazione di Roma IL LAVORO DEL TRADUTTORE LETTERARIO e l’ho trovato interessante e ben organizzato. Il laboratorio, in particolar modo, è stato molto utile per acquisire maggior consapevolezza in merito al confronto diretto col testo e alle difficoltà che si possono riscontrare nel corso di una traduzione, nei vari contesti letterari. 
I docenti, competenti e disponibili, hanno presentato lo scenario editoriale, evidenziando il ruolo del traduttore e i rapporti con le case editrici. 
Nel complesso la reputo un’esperienza valida e stimolante. “

M.G.R.

 

“Ho seguito la 1^ edizione del “Corso di impaginazione. Indesign e QuarkXpress. La costruzione degli ebook” di Roma. Si è trattato della mia prima esperienza con l’Agenzia Herzog che ho trovato seria e comunicativa. L’insegnante è risultato molto preparato, pratico del lavoro di grafica con le sue gioie e i dolori. Ci ha fatto conoscere InDesign – realizzando ognuno di noi un prodotto grafico – ma anche fornito utili consigli, suggerimenti e dritte sul “mestiere”.
L’assenza di un proiettore in aula collegato al pc dell’insegnante per facilitare l’apprendimento visivo, avrebbe completato la fornitura tecnica (ad ogni allievo era assegnata una postazione informatica con il programma installato) necessaria al corso.
In conclusione un’ottima esperienza di avvicinamento al mondo della grafica editoriale”.

Giodo D.R.

 

Ho partecipato alla 21^ edizione del corso di specializzazione di Roma “Lavorare nella comunicazione. L’addetto ufficio stampa”.

È stato un corso che ha sicuramente arricchito la mia formazione. Professionale e di vita.

Ho acquisito conoscenze e ho acquisito esperienze.

I docenti, tutti competenti, professionali e umanamente squisiti, hanno fatto sì che ci confrontassimo in maniera concreta e diretta con quello che significa ESSERE un addetto stampa.

Un corso che ha offerto a tutti la possibilità di mettersi alla prova e ad alcuni, giudicati meritevoli, la possibilità di essere selezionati per uno stage.

Senz’altro lo rifarei, senz’altro lo consiglierei.

Vincenza Palmiero.

 

Ho frequentato la 28° edizione del corso di editoria a Roma. Di questa esperienza ho apprezzato in particolare il ruolo dei docenti, che, invece di limitarsi a spiegare gli argomenti delle lezioni e a correggere le esercitazioni, hanno condiviso con me e i miei colleghi dei consigli su come trovare lavoro in editoria. Inoltre, ho potuto incontrare altre persone interessate al mondo editoriale, con cui sono ancora in contatto. 

Simone Di Brango

 

Ho seguito la 23^ edizione del corso di traduzione a Roma. 

É stata un’esperienza positiva perché per la prima volta ho avuto modo di entrare in contatto con traduttori esperti e molto preparati che ci hanno fatto analizzare testi di diversi generi letterari durante le ore di laboratorio. Attraverso la correzione delle traduzioni e il confronto in classe, si ha la disponibilità di spiegazioni sempre approfondite da parte degli insegnanti e suggerimenti interessanti sul metodo e sul tipo di approccio ai vari testi.

Il corso mi ha permesso di conoscere in modo pratico gli strumenti e le difficoltà del lavoro del traduttore, anche in rapporto al mondo editoriale che ci è stato ampiamente descritto durante le lezioni teoriche.

Come prima esperienza è sicuramente un ottimo punto di partenza.

M.

 

Ho partecipato alla 28^ edizione del corso per redattori editoriali di Roma, e la mia esperienza è stata più che positiva. Da una conoscenza praticamente nulla del mondo dell’editoria sono passata ad assimilare le nozioni basilari per ogni ramo editoriale, in un percorso che mi ha fatto capire come un manoscritto passi dalle mani dell’autore allo scaffale della libreria, sperimentandolo nella pratica (con esercitazioni di correzioni di bozze, editing, ufficio stampa). La professionalità di ogni insegnante si è bilanciata con la loro disponibilità e schiettezza: ho potuto avere un confronto anche al di fuori del corso, e non ci sono state nascoste le difficoltà che comporta dedicarsi a questo lavoro. La sinergia che si è creata con gli altri corsisti continua anche dopo il corso, ed infine, le relazioni intrecciate durante i due mesi di attività hanno creato una serie di spunti (consigli su libri, attività culturali, eventi e tanto altro) che hanno arricchito ancora di più il mio orizzonte culturale.

Elena Dardano

Anno 2014

“Ho seguito la 27ₐ edizione del corso di Editoria a Roma senza sapere cosa aspettarmi. Il mio percorso di studi non era di tipo umanistico e, a parte la mia passione personale, non avevo idea di cosa significasse lavorare nell’editoria né basi sulle materie d’insegnamento.

Nonostante ciò le lezioni sono state esaustive, gli insegnanti coinvolgenti e preparati, e le esercitazioni che venivano assegnate di volta in volta mi hanno fatto apprendere tutto quello che era necessario per avere un buon punto di partenza.

Infine, cosa non da poco, viene offerta ai più meritevoli una reale possibilità d’inserimento nel mondo editoriale, in base alle proprie attitudini e ai risultati ottenuti durante le esercitazioni. Motivo in più per cui lo consiglio a tutti quelli che hanno il desiderio e la passione di lavorare nell’editoria.

Ora che hanno avviato la 1ₐ edizione del corso d’Impaginazione ed ebook, credo proprio che continuerò con loro la mia formazione.”

Francesca R. F.

 

“Ho frequentato la 27° edizione del corso in editoria e ho compiuto un percorso che si è rivelato serio e formativo. 

Alle prospettive più teoriche che hanno ricostruito l’orizzonte storico dell’editoria italiana, sino ai suoi attuali sviluppi , si sono affiancate materie che hanno dato l’occasione di entrare nel vivo della pratica editoriale, sia da un punto di vista redazionale (correzione di bozze, editing), sia letterario (schede di valutazione), sia per per l’aspetto promozionale del libro (ufficio stampa). Le prove svolte in queste tre ambiti sono state sufficienti a dare un approccio scrupoloso a quello che sarà il lavoro editoriale vero e proprio. Il corso è stato importante  anche per la possibilità che mi ha dato di fare delle prove redazionali presso un’agenzia editoriale e delle prove presso un’agenzia letteraria, coniugando quindi formazione e chance lavorativa,

Il mio giudizio è dunque molto positivo”

Di Rienzo

 

“Ho seguito il corso di Traduzione Letteraria presso la Herzog nel periodo tra Dicembre e Febbraio, mi sono trovata a contatto con persone competenti e appartenenti al mondo che io stessa voglio vivere, che ci hanno fornito dettagliatamente qualsiasi informazione sul mondo editoriale e della traduzione desiderassimo, per poi arrivare ad affrontare un laboratorio di traduzione pretenzioso quanto soddisfacente, il docente è stato disponibile per qualsiasi confronto e chiarimento, molto competente.

Un corso formativo sotto ogni punto di vista, che consiglio caldamente a chiunque serbi questa passione.”

Gloria Palladino

 

“Ho seguito il corso di traduzione sia in inglese che in spagnolo. È stata un’esperienza molto stimolante e interessante che mi ha arricchita e fatto capire quanto sia delicato il mestiere del traduttore. Non avevo pensato all’impegno e alla preparazione che devono accompagnare questo lavoro se si vuole davvero riuscire a offrire opere che coinvolgono e appassionino i lettori. Le lezioni sono state ben strutturate e sempre interessanti. Un’esperienza che ha acceso un interesse nuovo per il mondo dell’editoria. “

Federica Gianotti Tabarin

 

“Ho seguito il corso di traduzione letteraria di Roma. Mi sono trovato molto bene durante le lezioni. Gli insegnati sono molto competenti e professionali. In particolare i laboratori di lingua sono state occasioni in cui, spaziando su varie tipologie di testi letterari, si ha avuto modo di confrontarsi con le reali difficoltà della traduzione. Nel complesso un’ottima impressione del corso”.

M.S.

 

”Mi sono iscritta al corso Herzog un anno fa esatto. La scelta è stata sofferta perché si trattava comunque di fare un investimento di tempo e denaro, di prendere permessi a lavoro e di fare uno sforzo economico e d’attenzione che, dopo aver terminato gli studi universitari da circa due anni, non sapevo se potesse ancora fare per me.
La fiducia che nutro nella formazione è stato il motivo principale che infine mi ha spinta a fare questo sforzo, ampiamente ripagato per la qualità che ho riscontrato nell’esperienza formativa Herzog.
Mi sono trovata a contatto con una realtà brillante e con insegnanti che sanno il fatto loro, persone ‘di serie A’ che, oltre a darci tante nozioni teoriche utili, ci hanno anche fornito un gran numero di suggerimenti pratici che non si possono trovare su internet e nemmeno su alcun manuale d’editoria. Si è inoltre creato un ottimo clima di classe in cui era possibile misurarsi con gli altri ragazzi e confrontarsi rispetto alle proprie esperienze o incontrarsi per studiare insieme. D’un tratto mi ero completamente sganciata dalla mia realtà lavorativa snervante e mi ero di nuovo immersa in un clima formativo stimolante che ha sicuramente arricchito le mie conoscenze e mi ha spronata a fare di più e a continuare a interessarmi a un mondo dell’editoria non facile ma certamente di grande fascino. Credo che iscriversi a questo corso significhi principalmente decidere di investire su se stessi, darsi un’altra chance, regalarsi un tempo e uno spazio dove entrare nuovamente in contatto con le proprie energie mentali e con le proprie risorse caratteriali che troppo spesso perdiamo in un mondo del lavoro che ci costringe a un’asta al ribasso. Dopo il corso ho fatto uno stage di circa tre mesi in casa editrice e lì ho potuto continuare a esercitarmi e ad acquisire anche un minimo d’esperienza, da rivendere poi al momento di inviare i miei curricula ad altre case editrici. Poi sono riuscita a trovare tante collaborazioni nel mio campo, sto pubblicando il mio romanzo d’esordio e sto anche trovando la forza per aprire un’attività tutta mia. Senza questo corso, sinceramente, credo che tutto questo non sarebbe stato possibile.”

Beatrice

 

Mi chiamo Luca Gentili e ho partecipato alla 21^ edizione del corso di specializzazione “Il lavoro del traduttore letterario” organizzato a Roma dall’Agenzia letteraria Herzog.
Inizialmente, data la quota di partecipazione relativamente bassa rispetto ad altri corsi analoghi, ero un po’ scettico circa la qualità del corso, ma dopo aver incontrato di persona la titolare dell’agenzia mi son detto che dovevo rischiare perché mi era sembrata una persona seria e onesta. Questa impressione è stata ampiamente confermata dalla competenza dei docenti che in poche ore di lezione teorica hanno saputo presentarci il mondo dell’editoria senza nasconderci gli ostacoli e le difficoltà che incontra chi vi si affaccia per la prima volta.
Durante il laboratorio di traduzione dall’inglese poi, grazie alle preziose correzioni del docente, Massimiliano Manganelli, che ha saputo fornirci testi di difficoltà crescente (vere e proprie sfide in alcuni casi), ho imparato non soltanto a tradurre meglio, scrivendo in un italiano che non risentisse dell’originale inglese, ma soprattutto a non cercare di “correggere il compito” dell’autore quanto piuttosto a trasferire nel testo italiano il ritmo, l’atmosfera, il sapore di cui può godere il lettore del testo inglese.
Il mio giudizio complessivo è sinceramente molto buono e consiglio il corso a chiunque voglia intraprendere la carriera di traduttore, non necessariamente letterario.

Luca Gentili

 

«Ho seguito il corso di editoria di Roma del 2014. Insegnati estremamente disponibili e molto competenti, con lezioni complessivamente esaustive. Forse alcune “discipline” andrebbero ulteriormente approfondite, ma il corso fornisce comunque tutti gli strumenti necessari allo svolgimento dei vari, possibili sbocchi professionali a esso relativi. Ottima la possibilità di inserimento nel mondo editoriale in base ai risultati delle varie esercitazioni».

Valerio Cusinato

 

“Ho seguito il corso di editoria Herzog 2014 a Roma e l’ho trovato entusiasmante e molto utile. Le lezioni erano sapientemente suddivise per aree tematiche: la correzione di bozze, l’editing, l’agenzia letteraria, l’ufficio stampa, gli aspetti burocratici e manageriali di una casa editrice. Ci è stata data l’opportunità di esercitarci sulla correzione di bozze, sull’editing e sulla consulenza letteraria. Personalmente, ho imparato tantissimo, grazie ai preziosi consigli dei docenti, che hanno reso ogni lezione molto interessante. Lo consiglio sinceramente.”

Iole

 

Anni 2010 e 2011

“Il corso è rivolto a chiunque abbia desiderio d’imparare a fare correzione di bozze, editing, comunicati stampa, etc. anche se l’immissione in ambito lavorativo non è semplice. La mia è stata un’esperienza felice: i docenti sono seri, disponibili e preparati! Lo stage post corso (presso un ufficio stampa) ha deluso le mie aspettative in quanto non ha arricchito le mie competenze nel campo pratico. Ma si tratta della mia personale esperienza.”

Felicia T. – anno 2011

 

“Corso molto utile, ad impatto immediato perché spiega con chiarezza i concetti chiave del mondo dell’editoria e ti illustra le figure da ricoprire in questo tipo di lavoro. Avrei voluto solo che la durata fosse stata un po’ più ampia. Ho ottenuto il tirocinio presso la casa editrice Pironti.”

Cecilia S. – anno 2011

 

“Bellissima esperienza alla Herzog: gente bella, corso interessantissimo! Consiglio!!”

 Grazia P. – anno 2011

 

“Il corso è stato nell’insieme ben strutturato, in particolare per la parte pratica, che ha permesso ai frequentanti di avvicinarsi a quello che effettivamente è il lavoro in una casa editrice. Il costo è risultato un po’ sproporzionato rispetto ai risultati raggiunti, forse a causa del breve arco di tempo di svolgimento delle lezioni. Tuttavia non è mancato l’intervento di docenti che hanno ritenuto opportuno aprirci gli occhi su questo mondo affascinante, ma non sempre all’altezza delle aspettative.”

Giovanna C. – anno 2011

 

“Il corso Herzog è stata un’esperienza fantastica. Ho imparato moltissimo e, grazie allo stage, mi ha dato la possibilità di capire concretamente cosa significa essere parte integrante di una casa editrice. Il primo passo verso il sogno di lavorare in questo mondo!”

Andrea C. – anno 2011

 

“Il corso è stato molto piacevole; contatto e confronto con esperti del settore sono certamente fra le caratteristiche che lo rendono maggiormente interessante.”

Valentina S. –  anno 2010/2011

 

“Considero l’esperienza fatta al corso Herzog una tappa fondamentale del mio cammino professionale. Oltre alla possibilità concreta che Herzog mi ha dato di entrare in contato con il mondo lavorativo, è stata la modalità e la tipologia delle lezioni a catapultarmi in una realtà pratica, fatta di punti di forza da sfruttare e problematiche da affrontare.”

G. Carfora – anno 2010

 

“La parte della saggistica è stata quella che maggiormente mi ha interessata e sono riuscita a scrivere delle schede di valutazione abbastanza buone, anche grazie a mie basi di studio e capacità personali. Alcuni racconti che ho recensito erano molto carini. Il corso è molto schematizzato, e a volte ho trovato difficoltà a penetrare appieno in tutti gli ingranaggi.”

Rita S. – anno 2010

 

“Il corso Herzog ‘Lavorare in editoria’ è stato illuminante: non solo mi ha dato la possibilità di conoscere da una nuova angolatura, più tecnica, l’editoria e la letteratura, ma mi ha permesso di scoprire e di entrare a far parte di un mondo che avevo solo immaginato da fuori, quello dell’ufficio stampa. Grazie ai docenti che si sono succeduti nei due mesi di corso, e grazie anche alla disponibilità della nostra tutor Celeste Napolitano, ho scoperto nuove capacità in me e nuovi interessi (che probabilmente già c’erano, ma erano semplicemente sopiti). Alla fine del corso, poi, sono stata scelta per frequentare, insieme a Sarah Manocchio, uno stage formativo di alcuni mesi presso lo Studio Giornalisti Associati De Lucia – Leveque, ed è qui che per noi è scoppiata una vera e propria passione per il lavoro dell’ufficio stampa. Ancora oggi, ancora insieme, io e Sarah portiamo avanti la nostra passione, cercando di fare questo lavoro al meglio e tenendo sempre presenti gli insegnamenti ricevuti durante il corso e, soprattutto, durante lo stage da Francesca De Lucia e Raffaella Leveque. Il corso Herzog, dunque, mi ha permesso di conoscere grandi professionisti, di trovare una strada lavorativa appassionante e, non ultima, un’ottima collega!

Antonia C. – anno 2010

 

“Momento importante del corso è stato quello rivolto all’editing e alla correzione di testi destinati alla pubblicazione, attraverso la ricerca di eventuali errori. Inoltre, durante le ore di lezione, particolare attenzione è stata rivolta all’ambito della grafica editoriale e della comunicazione di stampo giornalistico (l’addetto ufficio stampa).”

Erica M. – anno 2010

 

“Il corso è strutturato complessivamente bene, e il rapporto prezzo/qualità (soprattutto considerando i numerosi competitors) è sicuramente buono. In poco tempo si riesce ad avere una discreta panoramica sulla realtà editoriale italiana, e la possibilità di fare uno stage è sicuramente un valore aggiunto importante.”

Corrado C. – anno 2010