+39 06 77591192 info@herzog.it

Venezia

Anno 2018

Il corso di editoria presso Herzog è stata una piacevole scoperta. Ho partecipato alla terza edizione nella sede di Mestre. A un anno dalla laurea magistrale ero in cerca di un approfondimento sul mondo dell’editoria, qualcosa che mi spiegasse in maniera pratica i meccanismi lavorativi interni ad una casa editrice e le sue dinamiche nel mondo attuale. Sono convinta che Herzog mi abbia dato tutto il materiale necessario per poter valutare se nel mondo editoriale c’è un posto per le mie competenze. Ho apprezzato molto la coerenza con quanto promesso nel programma, come ad esempio le numerose esercitazioni e credo siano state una delle parti fondamentali del corso. Peccato non aver avuto più tempo per poter invece approfondire alcuni aspetti a livello millimetrico, aspetti che sono convinta si chiariscano direttamente nel campo, dopo una lunga esperienza. Infine, è un corso che consiglio come primo approccio al mondo editoriale. Può rispondere a molte delle domande e dei dubbi che ci si ritrova davanti dopo una laurea umanistica e il sogno di diventare selezionatori di libri o autori.

LP

 

Sono complessivamente soddisfatta del corso di editoria che ho seguito. In generale, il corso ha fornito uno presentazione a grandi linee di ciascun ruolo lavorativo del settore dell’editoria: correttore di bozze, editor, addetto ufficio stampa, grafico, ecc. A causa della breve durata del corso, l’unico settore su cui sento di aver fatto molta pratica è stata la correzione di bozze, ma comunque c’è stata almeno un’esercitazione per ognuno degli ambiti citati. Ci sono stati dati anche dei consigli su altri corsi da seguire per saperne di più e su cosa fare e soprattutto cosa non fare quando si vuole cercare lavoro presso una casa editrice o pubblicare un libro. Gli insegnanti sono stati tutti molto gentili e disponibili, e mi sono trovata bene anche con i compagni di corso, per cui le lezioni si sono svolte in un’atmosfera in cui era facile intervenire e non ci si sentiva in soggezione a fare domande. L’unico argomento su cui avrei voluto saperne di più ma che non è stato trattato quasi per niente durante il corso è il ruolo del traduttore nelle case editrici.

Giulia Iacuz

 

Ho frequentato la 3^ edizione del corso di editoria organizzato da Herzog a Venezia tra aprile e giugno 2018. Quello che fino a poco tempo prima era un quadro piuttosto sommario del libro come prodotto culturale, nel corso delle lezioni è andato arricchendosi di sfumature e dettagli, rivelando a poco a poco un universo di figure dal profilo complesso e affascinante, ciascuna tassello fondamentale dell’industria editoriale. I docenti, disponibili, generosi e competenti, hanno saputo condurci con leggerezza e serietà attraverso i complicati percorsi dell’editoria, con un’esaustività che non ha tolto fascino e mistero al ruolo che ciascuno di loro incarnava.

Lorenza Troian

 

Ho preso parte alla 3^edizione del corso di Editoria di Venezia, raccogliendo una serie di esperienze e sensazioni fortemente positive.

Il programma del corso ha trattato in maniera convincente tutti gli aspetti preannunciati al momento dell’iscrizione. Gli insegnanti hanno condotto le lezioni con grande competenza, portando in aula la propria esperienza di professionisti del settore editoria anche attraverso esempi concreti della propria realtà lavorativa. Hanno inoltre favorito il crearsi di un clima piacevole durante le ore del corso, cosa che ha avuto l’effetto di incentivare l’espressione delle proprie idee e personalità.

Ho senz’altro raggiunto l’obiettivo di aprire una finestra sul mondo dell’editoria, acquisendo una notevole quantità di nuove competenze e informazioni.

Valeria Cacioppa

 

Ho frequentato la 2° edizione del corso di Editoria a Venezia. Alla fine di questo percorso posso dire di essere stata molto contenta di aver partecipato e di come si sono svolte le lezioni. Gli insegnanti sono tutti professionisti estremamente validi e preparati, ho trovato tutti gli argomenti interessanti e utili. Ho inoltre apprezzato la componente pratica del corso: le esercitazioni sono state utili a capire meglio gli argomenti svolti in classe.

In generale il corso serve a farsi un’idea più precisa di come funziona il mondo dell’editoria. Inoltre, per chi vuole provare a cercare lavoro in questo campo, fornisce degli spunti e delle idee sulle modalità migliori per cercare di entrare in questo ambito lavorativo. Il corso poi mi ha permesso di conoscere altri ragazzi che, come me, aspirano a lavorare nell’editoria, e si è creato uno scambio di idee e opinioni molto stimolante.

A.F.

Ho seguito a Venezia la seconda edizione del corso “Lavorare in editoria“, che mi ha permesso di capire un po’ di più il mondo dell’editoria, mettendone in luce vari aspetti, problematiche e opportunità. I docenti sono validi e disponibili a condividere con i partecipanti ogni aspetto del loro lavoro in casa editrice. Il corso è utile per chi non conosce ancora bene questa realtà e vuole capire gli spunti che essa offre.

E.M.

Anno 2017

“Ho frequentato il corso di editoria organizzato da Herzog, alla sua prima edizione nella città di Venezia.

Il corso ha avuto un taglio prevalentemente pratico, sottoponendo ai corsisti esercitazioni e prove di editing e correzione di bozze.

Molto preparati i vari relatori, costituiti nella totalità da addetti del settore.

In generale il mio giudizio complessivo è positivo, lo consiglio a chi voglia affacciarsi al mondo dell’editoria, per finalità professionali o anche solamente per conoscenza personale.”

Chiara Bertacche

 

“Il primo ricordo della mia passione per la scrittura è legato alla notte prima degli esami di quinta elementare. Fu una notte piena di risvegli dove la mano appuntava sotto la guida di piccola pila blu tante frasi. La mattina, al momento dello scrivere il tema,tutte le parole che i sogni mi avevano suggerito erano pronte per esser scritte. Così trasformare il tempo in storia è sempre stata una passione e una necessità. Crescendo, lasciare traccia di me è stato un gesto intimo e privato capace di accompagnarmi sempre. Quest’ anno però ho trovato lungo il mio percorso alcuni sassolini capaci di riportarmi sotto forme di scrittura condivisibile, una di queste è stato il corso a Herzog di editoria e Venezia. Incontrare la città dove sono nata per due pomeriggi a settimana è stato come ritornare bambina. Ogni viaggio portava nuove parole al mio cuore. Il corso è stata una possibilità unica per poter assaporare il gusto di condividere con altri la passione per un mestiere.  Le giornate dedicate all’ editing sono state stimolanti, mi hanno portato alla ricerca, a cambi di diverse prospettive per conquistare differenze. La fine del corso ha segnato il tempo di nuovo inizio: piú tempo per  raccontare le mie storie e più tempo per ascoltare le originali storie degli Altri.”

Irene Sinopoli

 

Per una persona estranea al mondo editoriale, come ero io all’inizio di questa esperienza, il corso (di Venezia) si è rivelato utile e interessante: la possibilità di assistere a lezioni tenute da esponenti di diverse case editrici ha permesso a noi iscritti di avere più punti di vista e quindi di poterci affacciare sulla complessità e l’ampiezza di quello che è il mestiere dell’editore. La durata bimestrale del corso permette di potersi focalizzare adeguatamente su aspetti quali la correzione di bozze e l’editing di un libro e le diverse esercitazioni, sempre corrette e commentate in classe, permettono di mettersi alla prova anche dal punto di vista pratico. Ovviamente fasi che richiedono impegno e conoscenze specifiche maggiori, come l’impaginazione grafica di un testo, non possono che essere affrontate solo superficialmente, ma effettivamente richiederebbero un corso a sé stante. Consiglio il corso a chi ha poche o nessuna conoscenza in merito, mentre coloro che hanno già avuto concrete esperienze pratiche e teoriche in ambito editoriale potrebbero ritrovarsi ad affrontare argomenti già conosciuti. Complessivamente mi ritengo soddisfatta del corso anche grazie all’entusiasmo e alla disponibilità dei docenti che ci hanno accompagnato nel corso delle lezioni e delle esercitazioni pratiche.

Camilla
Il corso di Venezia in sé mi è servito molto a capire il mondo dell’editoria in generale. Tuttavia credo sia stato caratterizzato da una disorganizzazione costante per quanto riguarda:

– materiale (per le lezioni di editing e di impaginazione non c’era il video-proiettore),

– sede (a volte abbiamo trovato la scuola chiusa e abbiamo perso tempo),

– lezioni (alcune lezioni erano troppo monotone e non hanno aiutato, come quelle di correzione bozze, altre, invece, erano troppo poche, come quelle di editing)
In generale, se dovessi dare un voto, darei un 7. Le lezioni più interessanti sono state quelle di editing, schede di lettura e quelle con Mauro Daltin (la prima di introduzione e quella della distribuzione). è mancata totalmente la parte di editing-correzione bozze assieme: sempre ci hanno spiegato che i due ruoli ormai si sono fusi, ma li abbiamo sempre fatti separati.

Il corso è veramente utile per chi non ha mai avuto esperienze nel settore.

“Ho seguito a Venezia la 1^ edizione del corso di editoria organizzato dall’agenzia letteraria Herzog. Il corso, svoltosi in linea con il programma fornito inizialmente, ha rappresentato prima di tutto l’occasione per conoscere più da vicino il mondo editoriale e per incontrare alcune figure professionali coinvolte nell’ambiente. Gli insegnanti, provenienti da realtà editoriali diverse, hanno saputo mostrare le diverse sfaccettature , ruoli e mansioni, che compongono l’editoria. Esse una volta unite, hanno contribuito a creare un’immagine concreta dell’editoria e di come funziona una casa editrice. Per me, principiante in materia, è stato un percorso stimolante e arricchente.”

Camilla Pelosato